Per offrirti un servizio su misura www.themasrl.it utilizza cookies, anche di terze parti. Continuando la navigazione nel sito ne autorizzi l'uso.  OK   Scopri di più

News

01 lug

Con ROOTSWAY gli USA a suon di Blues & Food

By ThemaNuoviMondi

Anche per il 2015 Rootsway tiene fede alla sua anima culturale ed associativa, sfornando ben due festival dedicati alla musica Blues ed al Food in terre dell’Emilia. A Giugno nella piazza centrale di NOVELLARA (Reggio Emilia), una due giorni di musica ed autentica cucina locale il Venerdì 26 ed il Sabato 27. Si distinguono gruppi musicali italiani che s’ispirano alle radici musicali del grande SUD USA: i Poor Boys – PG Petricca, Andrea Giannoni & Sindacato del Mojo, Dave Moretti Blues Revue, Fabio Marza Band, One Man 100% Bluez, Max Prandi – Fabrizio Canale – Pulin & Little Mice, The Reverend & The Lady, Daniele Tenca & The Blues for The Working Class Band, Riki Massini & The Bonus Track Band  in Piazza Unità d’Italia.

Si ripete dopo anni di successi  Rootsway a tavola col Blues a DIOLO DI SORAGNA (Parma) presso lo splendido Podere La Bertazza: una due giorni di musica e cibo genuino dell’Emilia il Venerdì’ 10 e Sabato 11 Luglio con Johnny La Rosa & KGB, Piero De Luca & Big Fat Mama, Grayson Capps & J.Sintoni, BB Chris & His One Man Band, Matteo Sansonetto Blues Revue e Linda Valori.

Alle ore 19.00 le serate hanno inizio con un aperitivo Blues, per proseguire alle 20.00 con l’apertura delle cucine e continuare alle 21.00 con i concerti dal vivo. Bancarelle di commercianti in piazza e lungo i portici oppure direttamente nella corte del podere; collezioni di dischi, CD e strumenti musicali artigianali, ed il gazebo della VISIT USA ASSOCIATION ITALY per promuovere il turismo ed i viaggi negli USA. Presenti ed attive Olga Mazzoni, Presidente Visit USA e Lia Maiorca, segreteria.

VISIT USA ASSOCIATION ITALY  coltiva con ROOTSWAY la promozione delle strade musicali Americane, seguendo itinerari scelti e le note di un turismo culturale alla scoperta dei valori e delle tradizioni del SOUTH USA.

L’organizzazione é di Antonio Boschi, Presidente di Rootsway ed il suo team, unitamente a Davide Grandi di Blues Magazine.

Ingresso gratuito – www.rootsandblues.org – www.visitusaita.org

01 lug

EVENTI FOOD & WINE alle Isole Vergini USA

By ThemaNuoviMondi

Orgoglio dell’arcipelago, la cucina delle Isole Vergini Statunitensi è celebrata non solo nei ristoranti isolani, bensì anche durante festival ed eventi disponibili nel corso dell’anno.

Il Food ed il Vino mostrano il percorso di un’offerta turistica  innovativa.

FEBBRAIO – AGRIFEST, ST.CROIX. Agricoltura, l’essenza vera di quest’isola – la maggiore dell’arcipelago –: è un vero e proprio raduno sul tema, arricchito da numerose attività correlate, adatte all’intersa famiglia. E’ una vera e propria fiera dell’agricoltura e del cibo la più importante Agricolture and Food Fair delle US Virgin Islands. http://www.viagrifest.org/

APRILE – A TASTE OF ST.CROIX: è la più grande kermesse culinaria dei Caraibi, con oltre 50 ristoratori in competizione in un ambiente gioviale e coinvolgente. La giuria è composta da celebrity chefs Americani ed ospiti speciali. Si stimano oltre 1000 locali e visitatori, con l’opportunità d’assaggiare vini  di tutto il mondo e raffinata cucina delle Vergini Americane, esempio della cultura di St.Croix. La celebrazione della variegata cucina dei Caraibi mostra le sue diverse influenze, dalla Cajun alla Creola, dalla Danese alla Francese ed Italiana. La A Taste of St. Croix, Inc. é una organizzazione non-profit esente da tassazioni, ed ogni provento dell’evento è a beneficio della comunità, per supportare ristoranti e servizi nell’industria con training oltre a sostenere le arti e gli eventi culturali che aiutano a mantenere St.Croix vivace. http://www.stxfoodandwine.com/

APRILE – ST.CROIX FOOD & WINE EXPERIENCE http://www.stxfoodandwine.com/

Cuisine on the Green: l’esperienza del campo da golf 18 buche Robert Trent Jones presso il CRAMABOLA GOLF CLUB con assaggi culinari e cocktail, presso selezionate buche. Golfisti e non per una giornata d’intrattenimento. I non golfisti sono invitati agli assaggi  girando con a senza golf cart.10:30 AM Tee Time, Carambola Golf Course, $200/golfer, $75/taster w/touring golf cart, $50/taster without golf cart.

Gourmet Vintner Dinner: Il ristorante Tutto Bene di Christiansted combina uno chef famoso ad un rinomato creatore di vini, ed il risultato é sempre sorprendente! Questa cena con tema gourmet raccoglie fondi. 6:00 PM, Tutto Bene Restaurant, $250/pp  (includes gratuity).

City Crawl: Una cena nel cuore delle storica città coloniale di Christiansted, assaggiando pietanze e gustando bevande di alcuni tra i più famosi ristoranti e bar della cittadina. 6:00 PM. Indossare calzature comode per passeggiare di ristorante in ristorante. $100/pp .

Food Fight! on the beach: Chef celebri e chef isolani in competizione in una esilarante serie di prove gastronomiche che hanno già visto nel passato i vari concorrenti sfidarsi a nuoti, rompere conchiglie e rispondere a domande molto strane, tipo: “quale taglio di carne ha indossato Lady Gaga ?” Questa è una gara tra cuochi non una cena! 4:30 PM, $75/pp.

Galleon Wine Dinner: il The Galleon prepara una esperienza straordinaria con una cena accompagnata da vini, per un menu speciale disgenato a complemento di raffinati vini. 7:00 PM, The Galleon Restaurant, $150/pp.

Sunset BBQ: nella storica cittadina di Frederiksted si gusta un saporito barbeque preparato da chef inviatati per l’occasione, unitamente a studenti locali della scuola di cucina. 6:00 PM, Frederiksted, $50/pp (adult), $25/pp (child).

Kids Cooking: con la guida di chef questo evento é dedicato ai bambini dai 6 ai 12 anni al fine d’espandere l’orizzonte del giovani e fare dei un eventi culinario il divertimento per tutta la famiglia. 10:30 AM, $25/pp

Wine in the Warehouse: una serata durante la quale un magazzino si trasforma in un’esperienza divertente e sorprendentemente bella. Musica dal vivo, un’asta, vini in vendita, favolosi assaggi e naturalmente il focus della serata è l’assaggio di vini in presenza dei vignaioli. L’ambiente è cool così come la cantina dei vini: indossate uno scialle ed alate i calici per terminare in bellezza una settimana di celebrazione del cibo e del vino a St.Croix. 6:00 PM, Leeward Islands Warehouse, $100/pp.

APRILE – EARTH DAY in tutto il mondo: creato nel 1970 attiva 20 milioni di Americani di ogni stile di vitae si è accreditato il lancio del moderno movimento ambientalista, dal quale poi hanno avuto vita leggi quali Clean Air Act, Clean Water Act, Endangered Species Act ed altre importanti leggi relative all’ambiente.

MAGGIO – FOOD FAIR, ST.THOMAS: un importante evento durante il Carnevale. Si assaggiano tutte le delicatezze tipiche: dall’aragosta alla griglia alla zuppa kallaloo di pesce, zuppa di zucca, il pollo al barbecue, il potato stuffing, macaroni & cheese, whelks and rice, e combinazioni di vivande speziate e dolci come golden apple pickles, conserve di hot guava, chutney di tamarindo, vino di yellow plum wine, creamy gelato, icy fracos, o più semplicemente una bevanda a base di frutta tropicale, tamarindo o frutto della passione. La sezione dei prodotti e delle piante offre honeycombs, lemongrass, chocolate mint basil, bok choi, wax apples, cetrioli, pomodori ed altri ortaggi, conserve, cetriolini, vini e salse. http://www.youtube.com/watch?v=cUEv7YUrlA8

LUGLIO – MANGO MELEE AND TROPICAL FRUIT FESTIVAL, ST.CROIX : un classico dell’estate al St.George Village Botanical Gardens di St.Croix per celebrare la frutta tropicale, specialmente il mango. Workshop e dimostrazioni su come coltivare ed usare il mango. Assaggi e mercato della frutta. Elezione della “Queen della Frutta”, il mango ed attività d’intrattenimento per le famiglie. http://www.sgvbg.org/

SETTEMBRE – MINI HARVEST FESTIVAL by AGRIFEST: una celebrazione del raccolto unitamente al Farmers’ Market, banchi gastronomici e di bevande, intrattenimenti ed artigianato locale. http://www.viagrifest.org/miniharvestfestival.asp

OTTOBRE – NATIONAL BULK FOODS WEEK in tutti gli USA e suoi territori: Il Bulk is Green Council (BIG) é un’organizzazione che si dedica alla ricerca ed all’impegno nel promuovere presso il pubblico consumatore ed i negozi, i benefici ambientali ed economici di acquisti di cibo naturale ed organico nella corsie dei grandi magazine e supermercati. Comprare “in bulk” offre ai consumatori l’opportunità di risparmiare e di ridurre spreco di cibo, diminuire le impronte di carbonio ed emissioni di gas ad effetto serra grazie ad una minor uso delle confezioni.

NOVEMBRE – ST.THOMAS-ST.JOHN AGRICULTURE and FOOD FAIR. Evento annuale al Reichhold Center di Charlotte Amalie, STT. I contadini ed agricoltori, i cuochi e gli artigiani vendono le proprie creazioni ed i visitatori possono assaggiare le pietanze tipiche: kallaloo di pesce, fungi ed altri piatti classici dell’arcipelago.

DICEMBRE – TERRA MADRE DAY: una celebrazione mondiale del cibo locale che si tiene ogni anno il 10 dicembre e coinvolge miriadi di eventi unici e diversi, esaltando le radici della cucina e del cibo con radici  culturali locali.

INFO: UFFICIO TURISMO ISOLE VERGINI USA – www.isoleverginiusa.it – e-mail: usvi@themasrl.it

24 giu

Il trend crescente delle CRAFTED BEER negli USA fa del luppolo il re dell’agricoltura!

By ThemaNuoviMondi

Micro-Brewers americani da anni stanno sviluppando produzioni locali, regionali, che hanno posizionato la birra artigianale tra le eccellenze statunitensi. Si stima che questa produzione raggiunga ricavi pari a 14 Miliardi di $ e che rappresenti oggi l’8% del prodotto. I produttori si sono ingegnati nel creare blend sempre più sofisticati: ricercano sapori compatibili alle produzioni agricole locali ed il successo fa sì che oggi si calcolino almeno 3.000 birrifici artigianali indipendenti che si presentano al consumatore ed al viaggiatore, completamente distaccati dal grandi marchi commerciali.

Il luppolo quindi tocca vertici mai visti: in zone degli USA si concentrano i campi delle coltivazioni che rispondono alla crescente domanda dei birrifici: stati di Washington, Oregon ed Idaho, quindi Massachusetts, Michigan, Colorado e New York.

24 giu

BOLLICINE: nuovo ristorante italiano a St.Thomas

By ThemaNuoviMondi

Un ristorante semplicemente delizioso e             romantico con la più incredibile, autentica cucina italiana che possiate trovare ai Caraibi Americani! Provare per credere e per non rimanere delusi. Ampia  lista di vini, menù che spaziano dagli antipasti, ai primi, ai secondi di carne e di pesce, ed ai dolci. Il personale è di prim’ordine e rende pranzo o cena un’esperienza indimenticabile. Questo ristorante italiano è una gradita aggiunta alla scena gastronomica locale.

E’ di Cesare Bruni che ha provato esperienze a New York, agli Hamptons, a Miami, a Mexico City, a Madrid ed in Abruzzo ove ha gestito ristoranti. Poi la scelta di St.Thomas con l’apertura di BOLLICINE al Al Cohen’s Hill Shopping Center di fronte alla Mango Tango Gallery a St. Thomas.

Lo Chef di Bruni giunge dall’Abruzzo—Vitaria; la cucina é quella classica da trattoria, senza troppe sofisticazioni: semplice e genuina. L’atmosfera è serena ed il vino buono. I piatti sono come quelli delle nonne, imparati nel corso del tempo.

A Bollicine si gustano le fettuccine con il ragù fresco alla bolognese, le orecchiette ai gamberi e zucchine, ed i paccheri all’Amatriciana, il minestrone, le bruschette, i fritti e le insalate, la caponata di melanzane, i taglieri di salumi e di formaggi ed anche il tiramisù. Bruni insieme a Pietro Bartocci di St. Croix, importa vini da 12 anni sulle isole grazie alla Italian VI Trading. I vini importati giungono dai produttori italiani grazie all’azienda  We are Wine, inc.

BOLLICINE

4002 Raphune Hill | Al Cohen Plaza, 00802, St. Thomas

Tel: +1 340-775-5001

bollicinestt@gmail.com

INFO: Ufficio Turismo ISOLE VERGINI USA – www.isoleverginiusa.it e-mail:usvi@themasrl.it

24 giu

Filmati in elicottero dello Smithsonian Channel per le ISOLE VIRGINI USA nel 2015

By ThemaNuoviMondi

Una troupe televisiva dello Smithsonian Channel ha terminato le riprese per una nuova serie di filmati offerti nella programmazione “Aerial America,” che mette in mostra tutti i 50 Stati USA ed anche I territori dell’arcipelago delle VERGINI USA e di Puerto Rico, con vedute aeree. La serie che è in produzione da oltre 5 anni, offre l’esclusione di visioni aeree della nazione Stati Uniti d’America, e racconti che compongono la ricca storia legata ad ogni luogo e che sostiene la bellezza del paese. Il direttore e produttore Toby Beach spiega che ogni puntata di un’ora si avvale della cinematografia mozzafiato aerea che mette in luce cosa rende ogni Stato ed ogni Territorio statunitense così unico: dalle bellezze naturalistiche, ai luoghi che sono stati importanti teatri della storia, ad affascinanti location fuori dai consueti percorsi battuti. , nonché la ricca varietà di fauna selvatica che vi dimora. La serie dei filmati é prodotta da Tusker Television LLC, con base Berkeley, California. L’elicottero che ha eseguito le riprese aeree é stato equipaggiato da un sistema di foto camere state-of-the-art Cineflex V-14 HD. St.Thomas é stata esplorata dall’alto focalizzando la sua ricca storia dall’epoca pre-coloniale fino ai giorni nostri, narrando fatti rappresentati dai principali punti di riferimento delle US Virgin Islands. Il programma di 1 ore sarà disponibile nel 2016. Inizialmente la seria contemplava solo i 50 Stati USA, ma lo Smithsonian Channel ha ritentuo essenziale il ruolo storico di Puerto Rico e delle U.S. Virgin Islands nella formazione della nazione, tanto da pianificare episodi speciali della serie, focalizzando solo le isole Territorio USA.  www.smithsonianchannel.com/shows/aerial-america/701 oppure su Facebook a Aerial America. Lo Smithsonian Channel é di proprietà di Showtime Networks Inc. e della Smithsonian Institution.

INFO: US VIRGIN ISLANDS Uff.Turismo – www.isoleverginiusa.it – e-mail: usvi@themasrl.it

24 giu

BRAND USA: one nation, one message!

By ThemaNuoviMondi

America is more than a destination.

It’s a land where everything is
possible, so anything is possible.

Where imagination becomes reality, and nothing is
too new, too big or too far away to actually happen.

Whether you’re exploring a larger-than-life
city, or wandering way off the beaten path.

It’s not about seeing and doing – it’s about experiencing and
feeling: the exciting contrasts… the diversity of people…

a collective culture that is only as robust as the
stories and personalities that contribute to it.

Brand USA hopes to rekindle the world’s love
affair with America the Place, America the Spirit,

and America the Dream.

We want to remind the world that this country
is filled with boundless possibilities that open
up even more possibilities within ourselves.

The United States of Awesome
Possibilities Welcomes Everyone.

02 apr

“After Hopper” la pittura ispirata ad Edward Hopper a CAPE COD.

By ThemaNuoviMondi

Milano, Maggio 2015 – AFTER HOPPER è un evento d’arte che dura un anno intero. Organizzato dalla ADDISON GALLERY di Orleans e dal CAPE COD MUSEUM OF ART di Dennis, due villaggi di Cape Cod, Massachusetts in celebrazione dei lavori di artisti contemporanei ispirati dal famoso pittore EDWARD HOPPER e da CAPE COD, luogo che l’artista scelse per risiedervi 14 anni, costruirvi una casa a North Truro e dipingere per oltre un decennio.  Pittori Americani dipingeranno ed offriranno la propria interpretazione degli scenari che hanno ispirato Hopper.  La ADDISON GALLERY ad Orleans offre da sempre una varietà di dipinti in esposizioni che cambiano tanto da rendere la visita sempre interessante, mostrando qualcosa di fresco e di nuovo, inserendo arte tradizionale ed anche poco convenzionale. La galleria gestisce molti talenti artistici di Cape Cod: da Kim Kettler, coi suoi colori sgargianti e le ostriche così sensuali ai lavori di Peter Kahlil, Joan Branacle ed Odin Smith, conosciuti per gli incredibili rigogliosi e ben dettagliati paesaggi di Cape Cod, fino agli scenari marini onirici di Gavin Brooks così tonificanti, per arrivare ad importanti artisti Americani quali Logan Hagage i cui dipinti riflessivi ed eterei penetrano nell’immaginazione a lungo.  Il Cape Cod Museum of Art di Dennis incarna l’eccellenza dell’arte regionale di Cape Cod. Oggi il CCMoA é l’unico museo totalmente dedicato a preservare ed esporre lavori di eccelsi artisti, del passato e del presente, di tutta la penisola di Cape Cod e delle isole di Martha’s Vineyard e Nantucket. http://www.ccmoa.org/

Edward Hopper è celebrato da 11 eventi artistici con inizio Luglio 2015, attraverso una serie di appuntamenti che si snodano tra le due location d’arte di Orleans e Dennis. Inaugurazione dal 13 al 17 Luglio con pittori che dipingono Hopper in Plein Air nel set storico del famoso artista; la “Rich’s House” la  “Rich’s Barn” di Hopper sono entrambe tele di queste due icone di Cape Cod che oggi sono la location dei Truro Vineyards. Si ammirano i dipinti completati durante l’After Hopper After Hours con i vini della Truro Vineyards, i cocktail della Twenty Boat Rum e le vivande speciali del Blackfish Food Truck.  Dal 29 Agosto al 15 Novembre 2015 parte l’Esposizione di Dipinti in Plein Air AFTER HOPPER, progetto evento del Cape Cod Museum of Arts di Dennis a supporto ed incoraggiamento delle tradizioni storiche dell’arte in plein air a Cape Cod, coinvolgendo artisti di tutti gli Stati Uniti nel creare dipinti nuovi d’arte ispirata ad Edward Hopper ed ai luoghi da lui ritratti. Queste mostre ed eventi intendono estendere un dialogo artistico tra pittura contemporanea e legami storici e di tradizione artistica globale.  Il 3 Settembre: Philip Koch al Cape Cod Museum of Art  per una carrellata d’immagini sullo studio di Hopper a Truro, esaminando l’impatto che  Cape Cod ebbe sull’arte di Hopper. Koch espone anche esempi della propria pittura al Cape durante gli ultimi 30 anni ispirati all’arte di Edward Hopper. E’ conosciuto per i suoi paesaggi dai colori vivaci e dalle sue tele degli interni dello studio di Hopper. Dal 1983 ha soggiornato 15 volte nello studio del famoso pittore a Cape Cod e – nonostante sia il nipote dell’inventore della pellicola  Kodachrome – Koch non hai mai usato la fotografia per i suoi dipinti. Ha sempre creduto nell’osservazione diretta e nella memoria per dare ai suoi dipinti una risonanza emotiva più profonda. L’arte di Koch é rappresentata dalle collezioni permanenti di 15 musei d’arte Americani; é professore al Maryland Institute College of Art. http://www.ccmoa.org/#!upcoming-exhibitions/cqul – Il calendario completo degli eventi artistici è disponibile nei due siti: http://www.addisonart.com/events/category/after-hopper/http://www.ccmoa.org/#!newsandevents/csf4

24 mar

Red Sox e Fenway Park: 115° stagione a Boston.

By ThemaNuoviMondi

Al giorno d’oggi tutto ciò che è cambiato di meno e che ha mantenuto la sua autenticità è tra le cose migliori. Fenway Park, lo stadio di baseball a Boston, così come la sua squadra di baseball dei Boston Red Sox ne sono un esempio unico. Lo stadio fu costruito nel 1912 ed i Red Sox la considerano da sempre la propria sede. La squadra dei Red Sox data 1901 quando divenne socia dell’American League ed invece di giocare nel campo dei Boston Braves, South End Grounds, optò per costruire un campo Huntington Avenue Grounds nel 1901, che all’epoca aveva una capacità per 11.000 spettatori e rimase la sede della squadra allora conosciuta come Americans, per un decennio. Lo stadio però rischiava incendi, poiché completamente di legno e il proprietario dei Red Sox, John Taylor ricco magnate, decise di togliersi dall’imbarazzo costruendo un nuovo ballpark in un terreno di Boston, “The Fens” iniziando la costruzione nel 1911 e aggiungendo valore anche alla squadra così che Taylor riuscì a chiudere un affare vendendola a Jim McAleer e Robert MacRoy. Il 20 Aprile 1912 i Red Sox giocarono la prima partita a Fenway contro i New York Highlanders (Yankee). Fenway Park é’ rinomato per il suo Green Monster, una parete alta oltre 11 metri, che si estende dalla sinistra del campo fino al centro, costruita nel 1947 ed il segna punti attivato manualmente, l’unico ancora esistente in America. Luci verdi e rosse sono impiegate per segnare le palle, gli strike e gli out. Lo stadio appartiene ai Red Sox e nel 2003 ha aggiunto 269 posti sulla cima del The Monster, e ha continuato a migliorare con aggiunta di ulteriori sedute portando oggi la sua capacità a 38.000 spettatori.

I posti a sedere sono stretti, lo stadio é antico, i biglietti delle partite sono tra i più cari d’America, ma ciò nonostante sia i Red Sox sia Fenway Fan mantengono un forte carattere che attira fan del baseball da tutto il mondo!

Fenway Park con la sua atmosfera, l’entusiasmo e l’eccitazione é lo stadio più amato d’America, unico ed incomparabile. E’ un vero e proprio museo vivente del maggior passatempo sportivo Americano ed é al contempo la dimora della migliore squadra del nuovo millennio. I Red Sox sono stati squadra vincente della Major League Baseball in tre World Series Championship nel 2004, 2007 e 2013. Il campionato del 2013 é stato oltremodo speciale poiché i Red Sox hanno vinto proprio in casa, per la prima volta dal 1918. Nel caso non riusciste a procurarvi un biglietto per una partita dei Red Sox in casa, c’é sempre la possibilità d’effettuare un tour dello stadio ad un prezzo certamente inferiore del biglietto di una partita! I tour condotti da guide esperte locali durano 50 minuti. Si accede al Green Monster e si può toccare l’illustre parete verde proprio dietro al segna punti;  si può anche salire e sedersi in uno dei posti del Green Monster! Si visita il Press Box e si visita la Red Sox Hall of Fame con le pareti coperte da foto ed immagini dei grandi campioni e dei momenti magici.  Insomma: si entra nel luogo mitico dei Red Sox e lo si vive in ogni sua angolazione. Prima o dopo il tour bisogna concedersi un po’ di tempo per il Red Sox Souvenir Shop. I Tour iniziano proprio qui a Yawkey Way di fronte a Fenway Park e si svolgono tutto l’anno. Quando inizia la stagione ad Aprile si svolgono tre ore prima delle partite in casa. La Green Line della metropolitana effettua la fermata a Fenway. http://boston.redsox.mlb.com/

Proprio fuori dal campo ci sono fantastici bar dello sport!

18 mar

ETNIA Travel Concept ed il Massachusetts invitano gli agenti di viaggio

By ThemaNuoviMondi

10 mar

SPREAD THE HAPPY con Nutella a Boston

By ThemaNuoviMondi

Nutella celebra il 50° con lo “Spread the Happy” food truck tour

Dal 29 Maggio al 3 Giugno 2015 in varie strade di Boston e Cambridge

Thursday, May 29Boston City Hall

Friday, May 30Harvard Square

Saturday, May 31Central Market in Lowell, MA

Sunday, June 1Navy Yard

Tuesday, June 3: Faneuil Hall

Dalle ore 8.00 alle ore 13.00 in ogni location!

Bonuses

Telefono

+39 02.33105841

Fax

+39 02.33105827

Recapiti

Thema Srl
Via Pisacane, 26
20129 Milano

Contattaci





Inserire qui la vostra richiesta


Invia

Chiudi scheda contatti